Pedodonzia

Eseguire una corretta igiene dentale, è essenziale per mantenere la salute del cavo orale e prevenirne molte patologie. Si tratta di una regola che i dentisti non si stancano mai di ripetere e che un numero sempre crescente di popolazione adotta, con ottimi risultati a livello di prevenzione.
Tuttavia, permane la tendenza a sottovalutare l’importanza di una regolare igiene orale in età infantile, data la presenza dei denti decidui (da latte), destinati alla permuta e dunque considerati meno preziosi.
Questa convinzione è erronea e può favorire precoci disturbi dentali e gengivali. Innanzitutto, una corretta igiene orale, permette di prevenire la carie, patologia molto diffusa nei bambini anche in presenza di denti decidui.
Le lesioni cariose dei denti da latte possono rappresentare un pericolo anche per i denti permanenti:
• L’estrazione prematura dei denti da latte può creare problemi di sovraffollamento dentale, poiché non vengono mantenuti correttamente gli spazi necessari ad accogliere i futuri elementi permanenti.
Educare i bambini a svolgere un’accurata pulizia dentale, accompagnata da sane abitudini alimentari, costituisce la premessa più importante per la salute orale.
In quest’ottica, il dentista ha il compito di fornire al piccolo paziente e ai genitori tutte le informazioni igieniche relative alla prevenzione e alla rimozione della placca batterica e al corretto utilizzo dello spazzolino. Le sedute di controllo, permetteranno di verificare nel tempo lo stato di salute di denti e gengive, prevenendo così l’estrazione dei denti da latte e la necessità di curare la carie dentale in età pediatrica.
Attualmente, la pratica della sigillatura dei molari permanenti rappresenta una strategia efficace per prevenire la carie pediatrica. I molari, infatti, sono maggiormente esposti al rischio di lesioni cariose a causa dei solchi profondi che ne caratterizzano la superficie. La placca batterica, causa principale della carie, tende ad annidarsi più facilmente all’interno dei solchi, rendendo complicate, e a volte insufficienti, le manovre quotidiane di pulizia dentale.
L’applicazione di una speciale resina lungo i solchi dei molari (sigillatura), permette di preservarne lo smalto, difendendolo da placca batterica e carie. Tuttavia, la resina applicata tende a consumarsi progressivamente, con tempi variabili a seconda del soggetto e delle sollecitazioni esercitate sul dente (tipo di masticazione, vigore nell’igiene orale, digrignamento...). In sede di controllo, è possibile applicare nuovi strati di resina protettiva.